........attendi qualche secondo.

#adessonews ultime notizie, foto, video e approfondimenti su:

cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

 

Segnalazione alla CRI: quando un debitore finisce nella “lista nera” dei cattivi pagator #adessonews


Segnalazione alla CRI: quando un debitore finisce nella

Esiste un meccanismo che serve a proteggere banche e istituti finanziari, permettendo loro di fare una segnalazione alla CRI, dei cattivi pagatori.

La centrale dei rischi interbancaria rappresenta un elenco in cui sono contenute le generalità di tutti i debitori che non hanno onorato un impegno economico assunto nei confronti di banche e altri intermediari finanziari.

 

Essere segnSegnalazione alla CRI: quando un debitore finisce nella alati alla centrale dei rischi interbancaria esponi il debitore ha la possibilità di non ricevere più alcuna altra forma di finanziamento, da nessun altro istituto di credito.

Il CR è un archivio gestito dalla Vanca d’Italia e contiene le informazioni relative ai debiti privati o aziendali.

Questo enorme database è alimentato dai dati che vengono forniti dagli intermediari finanziari, come le banche, le società finanziarie, etc. Le informazioni fanno riferimento ai rapporti di credito e alle garanzie assegnate alla propria clientela, ma anche alle garanzie ricevute dai clienti.

Oggi scopriremo quali sono le finalità della centrale dei rischi interbancaria e quali sono i casi in cui un debitore viene segnalato da un istituto di credito.

Segnalazione alla CRI: a cosa serve la centrale?

La centrale dei rischi interbancaria è un meccanismo che permette di raccogliere i dati relativi ai debiti privati e delle imprese nei confronti di banche e istituti finanziari. La finalità di questo strumento è quello di rendere molto più semplice l’iter di valutazione del merito del credito.

In sostanza i dati raccolti dalla centrale rischi vanno a costituire una sorta di storia creditizia del cliente, alla quale possono accedere le banche o gli istituti di credito in caso di richiesta di finanziamento.

Inoltre, grazie alle garanzie offerte dalla centrale, è migliorata la qualità del credito concessa dagli intermediari e la stabilità del sistema finanziario è senza dubbio rinforzato.

In sostanza la presenza di un meccanismo come la centrale dei rischi, rappresenta un vantaggio tanto per le banche quanto per chi desidera accedere al credito.

Infatti, con questo sistema le banche riescono a tutelare i propri interessi, evitando di concedere credito a persone che hanno mostrato in passato di non essere in grado di onorare i debiti. Ma, per chi ha una buona storia creditizia ottenere un finanziamento è decisamente più semplice. Inoltre, le banche, grazie a questo sistema, offrono finanziamenti più convenienti.

Come si diventa cattivi debitori?

La notizia positiva è che non è sufficiente un piccolo ritardo nel pagamento per diventare un cattivo pagatore ed essere segnalato alla centrale rischi interbancaria. Il meccanismo, infatti, include i nomi dei cosiddetti cattivi pagatori ovvero coloro che sono risultati inadempienti nei confronti del cliente.

Questa caratteristica lascia intendere alle banche che il debitore sia incapace di rispettare gli impegni di pagamento assunti in caso di prestito.

In sostanza, nonsti finisce nella lista dei cattivi pagatori in caso di un semplice ritardo o una difficoltà finanziaria momentanea.

Le banche effettuano la segnalazione nel caso in cui il loro cliente venga definito un debitore in sofferenza o per segnalazione automatica del debitore.

In questo caso l’istituto di credito ritiene che il proprio cliente abbia gravi difficoltà a saldare il debito.

Il regolamento prevede che l’intermediario finanziario abbia analizzato attentamente la situazione economica e finanziaria del cliente, prima di effettuare la segnalazione. In questo modo, si evita di segnalare un debitore per un semplice ritardo.

In sostanza per essere inseriti nell’elenco dei cattivi pagatori devono verificarsi queste due situazioni patrimoniali:

  • Grave, oggettiva e non transitoria difficoltà economica
  • Insolvenza, cioè la mancanza di capacità di sostenere le proprie obbligazioni tramite il proprio patrimonio.

Cosa succede dopo una segnalazione alla CRI

Per i debitori che sono segnalati alla centrale dei rischi Interbancaria non ci sono delle vere e proprie conseguenze. Tuttavia, risulta molto più difficile, per il soggetto segnalato come cattivo pagatore, riuscire ad ottenere un credito da un qualsiasi altro istituto finanziario.

In molti casi, per questi soggetti non è possibile accedere neanche ad una carta di credito o debito, il cui meccanismo prevede l’anticipo delle somme di denaro. Una sorta di prestito.

Mentre l’accensione di un mutuo è praticamente preclusa a questa categoria di persone. Inoltre, difficilmente un istituto finanziario potrebbe accettare un cattivo pagatore come garante di un finanziamento.

Source

“https://www.contocorrenteonline.it/2022/05/12/segnalazione-alla-cri-quando-un-debitore-finisce-nella-lista-nera-dei-cattivi-pagatori/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐
Clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

 
Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.